You are here

OSMOSE

Il progetto OSMOSE è un progetto H2020 dell'Unione Europea che risponde alla richiesta di una "dimostrazione dell'integrazione di sistema tra reti intelligenti di trasmissione e stoccaggio e la crescente quota di energie rinnovabili".

Il progetto mira allo sviluppo delle flessibilità che possono garantire un maggiore utilizzo e integrazione delle fonti energetiche rinnovabili (RES). L'approccio scelto è globale in quanto considera, allo stesso tempo, l'urgente necessità di flessibilità nel sistema complessivo (inteso come miglioramento dell'offerta e della domanda nei mercati dell'elettricità, nell'offerta di servizi esistenti e futuri e nell'adeguamento di un controllo dinamico dei flussi di elettricità) e le fonti di energia RES (domanda-risposta, gestione rete distribuzione e nuove forme stoccaggio dell'energia).
Il progetto affronta tutti i requisiti di sistema per catturare le  possibili sinergie tra le diverse soluzioni proposte ed evitare approcci stand-alone che potrebbero essere meno efficaci in termini di efficienza complessiva.

Obiettivi: 

Il progetto propone di realizzare quattro dimostrazioni delle tecnologie sviluppate coordinate da quattro differenti Gestori del Sistema di Trasmissione (RTE, REE, TERNA ed ELES) che hanno l'obiettivo di aumentare il potenziale tecno-economico di una vasta gamma di soluzioni di flessibilità per coprire diverse applicazioni tra cui: la sincronizzazione di grandi sistemi di alimentazione mediante storage ibrido multiservizio; più servizi forniti dal controllo coordinato di diversi dispositivi di stoccaggio dell'energia; servizi multipli forniti da dispositivi di rete; coordinamento della domanda-offerta attraverso sistemi di gestione intelligenti; condivisione transfrontaliera di fonti di flessibilità attraverso un mercato dell'energia transfrontaliero quasi in tempo reale.

In particolare, gli obiettivi riguardano tre aree principali:

  • ANALISI ECONOMICA: Previsione del mix economicamente ottimale di flessibilità per il sistema energetico paneuropeo, tenendo conto delle sinergie e mirando al benessere sociale delle comunità;
  • NORMATIVE e MERCATO: proporre evoluzioni di design di mercato e quadri normativi per consentire il citato mix economico;
  • DIMOSTRATORI: fattibilità e scalabilità di soluzioni di flessibilità basate su quattro dimostratori installati nella rete europea di trasmissione dell'energia elettrica.
Data: 
Monday, 1 January, 2018
Durata: 
48 mesi
Partners: 

Il consorzio di progetto è composto di 33 partners (link alla Partners list):
• 6 GST - Gestori del Sistema di Trasmissione (RTE, REE, TERNA, ELES, ELIA, REN)
• 5 produttori di energia da fonti RES (HSE, ENEL, E2i, Edison, Hydro Dolomiti Energia)
• 6 aziende manifatturiere nel settore dell'energia: integratori di sistema (ABB, Schneider Electric, EFACEC), specialisti stoccaggio energia (SAFT), specialisti elettronica di potenza (GPTECH, INGETEAM).
• 2 aziende nel settore ICT (IBM, Engineering)
• 1 fornitore di servizi energetici (Compendia)
• 2 società di consulenza e sviluppo software (EKC, IT4Power)
• 11 centri di ricerca e università (CEA, EPFL, UPD, UDE, TU Berlin, RSE, ENSIEL, ULPGC, CENER, R&D NESTER, FBK).

Contatti: 

Luigi Crema

Finanziamento: 
H2020 - IA
Ruolo dell'Unità: 

ARES è principalmente coinvolta nella dimostrazione di un mercato transfrontaliero - quasi in tempo reale - nelle attività che affrontano i seguenti temi:

  • Valutare la capacità di scambio transfrontaliero in tempo reale mediante il monitoraggio coordinato dell'interconnessione di rete con adeguato adattamento, evoluzione e potenziamento degli strumenti di valutazione della capacità e livelli di utilizzo attuali;
  • Progettare, sviluppare, dimostrare e convalidare una piattaforma di mercato per il dispacciamento dell'energia con grado di flessibilità transfrontaliera in tempo reale (FlexEnergy);
  • Adattare e integrare i sistemi di gestione dell'energia (EMS) già esistenti nella generazione centralizzata convenzionale e in grandi sistemi idroelettrici al fine di massimizzare la loro partecipazione al mercato transfrontaliero FlexEnergy;
  • Dimostrare utilità ed efficienza economica dei sistemi di stoccaggio dell'enbergia sul mercato FlexEnergy;
  • Sostenere l'analisi dell'impatto e l'interoperabilità delle tecnologie, valutando gli ostacoli tecnici per il potenziamento, la replica e la standardizzazione delle soluzioni proposte;
  • Contribuire alla diffusione e allo sfruttamento dei risultati del progetto.