You are here

Efficienza energetica

Events

Da martedì 28 febbraio a domenica 5 marzo 2017, le Venezie diventano una vetrina d’avanguardia del green thinking in occasione della Green Week, promossa da VeneziePost, Università degli Studi di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach, MUSE-Museo delle Scienze e Trentino Sviluppo, con la media partnership di Sette/Corriere della Sera ed Egea. Dopo il successo delle scorse edizioni, anche quest’anno la manifestazione sarà un forum di discussione sui grandi temi della green economy. La Green Week sarà divisa in due parti.

ARES organizza un seminario intitolato “Energy planning and the transition to renewable energy systems” con la partecipazione di Poul Alberg Østergaard, Professore in pianificazione enrgetica dell'Università di Aalborg (Danimarca)

Convegno finale del progetto GEOTERM promosso da ARES che presenta i risultati dell'attività di ricerca in merito a metodi e strumenti di analisi e monitoraggio per la caratterizzazione del sottosuolo e la progettazione di impianti di geoscambio in territorio alpino.

Per la prima volta dalla sua istituzione, l'European Energy Research Alliance (EERA) sta organizzando una conferenza scientifica quale occasione di incontro tra i ricercatori che operano nel settore energetico. EERA oggi rappresenta più di 175 enti di ricerca attivi in tutti i campi della ricerca nei settori energetici che possono contribuire sensibilmente alla riduzione dei fattori inquinanti (low-carbon energy).

La Conferenza Internazionale IEEE su Smart Cities (ISC2) è la conferenza di punta promossa da "IEEE Smart Cities Initiative".

Professore “Gene e Tracy Sykes” di Materiali e tecnologie energetiche presso la Harvard School of Engineering and Applied Sciences (Cambridge, MA – USA), Aziz è uno degli scienziati che ha inventato una rivoluzionaria batteria organica a flusso acquoso che permette di accumulare grandi quantità di energia elettrica a basso costo.

ARES parteciperà al seminario organizzato dalla Camera di Commercio di Milano presentando il lavoro di ricerca e sviluppo sulle batterie a flusso organiche di Green Energy Storage.

La conferenza più nota al mondo nel campo delle tecnologie energetiche a idrogeno e fuel cells dell'IAHE (Associazione Internazionale per l'Energia idrogeno)

Presentazione dei risultati del caso studio per una nuova strategia energetica per la Val di Non, frutto della collaborazione tra l’unità ARES di FBK, l’Università degli Studi di Torino e la Comunità della Val di Non.

ARES parteciperà a Klimahouse 2016, fiera di livello internazionale legata alle tematiche dell'edilizia sostenibile.

ARES parteciperà alla riunione di due giorni del comitato scientifico ITPAR all'interno del Programma di Ricerca Avanzata India-Trento ITPAR III (2012-2015).

Luigi Crema è stato invitato a presentare i recenti risultati delle attività di ricerca del gruppo ARES alla conferenza internazionale di Dresda dal titolo "Energy in future".

Il progetto CIVIS sarà a Verona Smart Energy Expo, la prima conferenza internazionale sull'EFFICIENZA ENERGETICA.

1 NOTTE, 300 CITTA' IN TUTTA EUROPA! Demo, laboratori, caffè e aperitivi scientifici, speed-dating con i ricercatori, dibattiti a due e flash talk, e tanto altro ancora! Per conoscere il mondo della ricerca trentina e i suoi protagonisti: ordinary people with an extraordinary job!

Sustainable Places 2015 è un evento annuale incentrato sull'efficienza energetica a livello di costruzione, distretto e città.

Un seminario a livello locale per diffondere sul territorio la conoscenza delle tecnologie del solare a concentrazione per la produzione di energia rinnovabile.

Il seminario, organizzato dall'unità di ricerca ARES, presenterà i risultati preliminari di un primo sistema ibrido che impiega soluzioni per l'accumulo di idrogeno e sistemi rinnovabili per la produzione di energia quale esempio saliente per dimostrare l'utilizzo dell'idrogeno come fonte di energia pulita.

ARES parteciperà alla conferenza internazionale Set Plan 2014 contribuendo con la sua visione nel settore dell'energia.

L'unità ARES ospiterà il PhD Sylvain Quoilin, ricercatore presso l'Università di Liegi e il JRS di Petten, per un seminario in merito allo sviluppo e le applicazioni di Organic Rankine Cycle.

I risultati del progetto CEEM per l'indirizzamento di prestazioni eco-energetiche nelle piccole e medie imprese e l'armonizzazione della qualità ed efficienza dei parametri del settore industriale attraverso la cooperazione transnazionale, saranno presentati durante l'evento finale di chiusura del progetto a Trieste (Italia)

ARES è stato invitato a presentare l'attività di ricerca condotta da FBK in merito agli scenari energetici ditribuiti al 1° Summit Energetico intitolato "Europa Domani"- Quale Energia per il futuro?

ARES parteciperà alla Conferenza Stampa Internazionale a Budapest per la fase finale del progetto CEEM.

ARES parteciperà al workshop internazionale sulla tematica delle applicazioni per la produzione di calore con tecnologia solare legate al mondo industriale, organizzato nel quadro della missione congiunta di IEA SHC Task 49 e Solar Paces IV su "Integrazione di calore solare in processi industriali".

ARES parteciperà alla Conferenza Internazionale EuroSun 2014 presentando il lavoro di ricerca intitolato "Characterization of a Medium Temperature Concentrator for Process Heat - Tracking Error Estimation".

ARES sarà presente al congresso SGI-SIMP 2014 con il poster intitolato "Seasonal heat storage systems in mountain regions: potential and feasibility of a pilot project in the Trento municipality" scritto in collaborazione con il Dipartimento di Geoscienze dell'Università di Padova..

Main activities

Un edificio intelligente è un nuovo modo di costruire e gestire le nostre case, al fine di renderle più efficienti e sostenibili, integrando le fonti energetiche rinnovabili disponibili a livello locale, in modo affidabile e sicuro. Diventa di fondamentale importanza affrontare il settore della riqualificazione degli edifici migliorandone i profili ambientali e di sostenibilità, ma allo stesso tempo è importante la promozione di nuovi modelli di interazione e la creazione di consapevolezza nelle nostre comunità inmerito alle buone pratiche per il risparmio energetico. In collaborazione con le famiglie, le scuole, le aziende, i governi e le organizzazioni no-profit le attività di ricerca potranno contribuire a creare delle "comunità intelligenti" in grado di educare ogni cittadino ad un uso consapevole dell'energia, riducendo la bolletta energetica e contribuendo così a migliorare l'ambiente in cui oggi viviamo.

News

CH2P aims at building a transition technology for early infrastructure deployment, developing a new technology for the future network of HRS, using widely available carbon-lean natural gas (NG) or bio-methane to produce hydrogen and power through Solid Oxide Fuel Cell (SOFC) technology. Luigi Crema, Head of the ARES, is the project coordinator.

ARES partecipa al meeting inziale del progetto europeo INSHIP a Brussels (Belgio).

E’ online la mappa geotermica del Trentino. Il lavoro, presentato ieri durante un convegno tecnico alla Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento, è frutto del progetto GEOTERM ed è ora consultabile in modalità WebGIS

ARES partecipa a EuroSun 2016 presentendo i risultati della ricerca scientifica si sistemi solari termodinamici per aree rurali.

Luigi Crema interviene su invito alla seconda edizione di SIER: Scuola di Introduzione alle Energie Rinnovabili

ARES partecipa all'evento Trento Smart City Week

L’associazione H2it presenta ufficialmente ai ministeri dei Trasporti dell’Ambiente e di quello dello Sviluppo economico la bozza del piano per lo sviluppo delle infrastrutture necessarie per la diffusione dell’idrogeno nel trasporto in Italia. L'unità ARES ha svolto il ruolo di coordinatore scientifico dell'intero lavoro tuttora sotto esame dei ministeri competenti.

Michael J. Aziz è stato in FBK nel contesto della collaborazione con Green Energy Storage, azienda che ha preso in carico lo sviluppo industriale delle batterie organiche e ha incaricato FBK per la parte di ricerca e innovazione.

Luigi Crema invitato in qualità di esperto al seminario promosso nell’ambito degli incontri per i Cinquant’anni dell’Ugis con la collaborazione di H2It e Fast.

Benvenuti alla 5a uscita della newsletter sulle attività del progetto BRICKER

ARES ha partecipato al seminario convegno dalla Camera di Commercio di Milano presentando il lavoro di ricerca e sviluppo sulle batterie a flusso organiche di Green Energy Storage, dove sono state discusse anche opportunità per imprese e professionisti nell'ambito dell'efficienza energetica.

ARES ha partecipato ad un meeting di due giorni del progetto BRICKER tenutosi a Siviglia (Spagna) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

Il progetto CIVIS è entrato nella sua ultima fase e sempre più sforzi sono stati fatti per completare le attività sui suoi siti pilota. CIVIS ha due siti pilota in Italia ( in Trentino a San Lorenzo e Storo) e due siti pilota in Svezia (Hammarby Sjöstad e Fårdala). Questo numero della newsletter si concentra sulle attività nei siti pilota svedesi e descrive le altre attività svolte dai membri del consorzio nel corso degli ultimi mesi.

ARES partecipa all'evento organizzato in collaborazione con l'Università di Trento dal titolo "REDS 2 ALPS - Flowing Knowledges".

FBK con l'unità di riceca ARES è coordinatore scientifico di “Mobilità Idrogeno Italia” per la proposta di un piano nazionale di sviluppo delle infrastrutture per il rifornimento di idrogeno nei trasporti

Diego Viesi fa parte del team vincitore del concorso SUNSHINE Challenge 2015

ARES ha partecipato ad un meeting di tre giorni del progetto BRICKER tenutosi a Liegi (Belgio) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

L'attività di ARES presentata nella 3a Newsletter del progetto BRICKER

ARES ha partecipato ad un meeting di due giorni del progetto CIVIS tenutosi a Lisbona (Portogallo) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

L'editore scientifico ELSEVIER ha recentemente rilasciato i dati di accesso di alcune pubblicazioni ARES per l'anno 2014.

Per le prossime due settimane, un ricercatore dell'unità ARES svolgerà attività di ricerca congiunta presso il centro IMDEA Energy Center. Innovativi ricevitori volumetrici per applicazioni ad alta temperatura, progettati e realizzati in FBK, saranno testati nei laboratori per lo studio dell'irraggiamento ad elevato flusso  KIRAN-42) messi a disposizione da IMDEA.

ARES ha partecipato all'incontro di due giorni per la verifica dello stato di avanzamento del progetto BRICKER a Bruxelles (Belgio) presenziando ai diversi tavoli di lavoro per l'aggiornamento sullo stato delle attività e la pianificazione futura.

Intervista al responsabile dell'unità ARES, Luigi Crema, in merito alle strategie per diffondere la tecnologia basata su sistemi solari a concentrazione.

ARES ha partecipato al tavolo di lavoro italiano nell'ambito dei progetti H2020 organizzato da ENEA a Roma.

Luigi Crema – How to make solar energy systems more widespread?

ARES parteciperà attivamente all'Assembkea generale di quattro giorni del progetto STAGE-STE che si terrà a Perpignan (Francia) in cui verranno discusse e pianificate le attività future.

ARES parteciperà alla Conferenza Set Plan 2014 contribuendo con la sua visione nel settore dell'energia.

Il 20 novembre Trieste ha ospitato l'evento finale del progetto CEEM. I partner del progetto, i responsabili politici provenienti dai paesi coinvolti nel progetto e le parti interessate si sono incontrati per discutere i risultati del progetto e il sostegno dato alle imprese per adottare e dirigersi verso modelli di produzione più ecologici.

ARES ha partecipato alla Conferenza Stampa Internazionale a Budapest per la presentazione della fase finale del progetto CEEM.

Welcome to this second issue of the BRICKER project newsletter

ARES partecipa all'incontro del progetto BRICKER che si terrà a Càceres (Spagna) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

ARES ha organizzato e parteciperà alla riunione con i partner territoriali regionali per affrontare la fase finale del progetto CEEM e definire una strategia a livello territoriale sui temi dell'efficienza energetica.

Un check-up completo delle prestazioni energetiche delle aziende attraverso il Tool “3EMT”: un nuovo strumento gratuito di autovalutazione e analisi comparativa per le imprese, accessibile da una piattaforma web e sviluppato all’interno del progetto europeo CEEM (Central Environmental and Energy Management), che aiuta le aziende a misurare la performance eco-energetica dell'impresa, evidenziando i punti di forza e di debolezza e fornendo un confronto con le aziende concorrenti dello stesso settore.

ARES ha partecipato alla riunione a Trieste (Italia) con i partner italiani per affrontare la fase finale del progetto CEEM e definire le possibili strade di unas trategia territoriale.

ARES parteciperà al meeting del progetto CIVIS che si terrà a Trento (Italy) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e pianificare le attività future.

Benvenuti a questa prima edizione della newsletter del progetto BRICKER. Il suo scopo è quello di raggiungere tutti coloro che hanno interesse a diffondere le buone pratiche per ridurre il consumo di energia sugli edifici pubblici esistenti.

ARES ha partecipato ad un primo meeting ristretto del gruppo di coordinamento del progetto BRICKER per verificare il mantenimento degli obiettivi e delle attività pianificate.

Il progetto BRICKER ha lanciato il nuovo sito web che vuole diventare una piattaforma per la diffusione e lo scambio di soluzioni di retrofit applicate agli edifici pubblici non residenziali.

Projects

CH2P mira a costruire una tecnologia di transizione per ridurre le emissioni in atmosfera causate dal settore dei trasporti e incentivare l'installazione di nuove stazioni di rifornimento a idrogeno (HRS - Hydrogen Refuelling Station) utilizzando gas naturale o bio-metano per produrre idrogeno ed energia elettrica attraverso la tecnologia Solid Oxide Fuel Cell (SOFC ) reversibile.

INSHIP mira alla definizione di un programma comune di ricerca e innovazione (ECRIA - European Common Research and Innovation Agenda) che coinvolga i principali istituti europei con attività rilevanti e riconosciute sul solare a concentrazione (SHIP - Solar Heat for Industrial Processes) per integrare e coordinare sviluppo e applicazione di queste tecnologie nel settore industriale.

STAGE-STE è un programma di ricerca integrato (IRP) sulle tematiche dell'Energia Solare e Termica a Concentrazione che impegna tutti i principali istituti di ricerca europei, con l'obiettivo principale di creare una struttura di ricerca integrata per colmare le lacune di coordinamento tra i vari programmi nazionali e offrire all'intera comunità europea, nel connubio ricerca - industria, il massimo valore competitivo per competere a livello internazionale.

L'obiettivo del progetto è quello di contribuire alla creazione di città intelligenti - smart city - promuovendo la produzione e consumo di energia nel rispetto dei principi di sostenibilità ed equità. Attraverso le tecnologie ICT, CIVIS intende sensibilizzare maggiormente le comunità locali al fine di ottenere un impatto significativo in termini ambientali (riduzione emissioni di CO2) e per contribuire a nuove forme di innovazione sociale.

Il progetto ha l'obiettivo di sviluppare soluzioni energetiche che permettono di ridurre di almeno il 50% il consumo di energia negli edifici non residenziali di proprietà pubblica. Il consorzio, composto da PMI tecnologiche, organismi di ricerca, imprese edili, enti pubblici e un'agenzia per la comunicazione, intende fornire soluzioni di retrofitting innovative e replicabili su larga scala che saranno testate a livelllo dimostrativo in tre contesti reali (Belgio, Spagna e Turchia) durante il progetto.

Il progetto GEOTERM si propone di valutare l'idoneità e le potenzialità del territorio della Provincia Autonoma di Trento ad ospitare diffusamente impianti di scambio termico con il sottosuolo accoppiati a pompa di calore per la climatizzazione (sistemi di geoscambio), promuovendo lo sviluppo responsabile e sostenibile di questa tecnologia e contribuire agli obiettivi del programma H2020.

Il progetto intende sviluppare una soluzione completa per l'accumulo di energia, basata su un sistema per stoccaggio di idrogeno allo stato solido, da impiegare in tempo reale in soluzioni ad isola o nelle reti di fornitura di energia elettrica distribuite al fine di integrare al meglio e mitigare gli effetti intermittenti delle fonti energetiche rinnovabili con la locale domanda di energia.

CEEM mira a sostenere le tecnologie ecocompatibili nella produzione industriale delle regioni dell'Europa centrale, offrendo alle PMI dei metodi operativi, delle buone pratiche e uno strumento informatico per auto-valutare la loro performance a livello nazionale e internazionale nel settore in cui operano. Il progetto mira a mettere in luce come un miglioramento delle performance sull'impatto ambientale si possa tradurre in un miglioramento del proprio business che deriva da vantaggi economici di produzione e di consumo più ecologici.

ARES ed FBK fornirà un importante contributo all'interno del progetto per la realizzazione della casa intelligente e connessa del MIT - MEL che prevede la realizzazione di un sito dimostrativo per le tecnologie e sistemi energetici innovativi.

Il progetto BIOPATH eseguirà una valutazione del ciclo di vita completo (FLA) nel campo ambizioso delle risorse energetiche a biomassa e di tutta la catena del valore del loro impiego per la produzione e conversione dell'energia.

Biodomus ha l'obiettivo di sviluppare un sistema dimostrativo per la cogenerazione di energia elettrica e termica da stufe domestiche.

BioTec ha l'obiettivo di sfruttare una conversione ad alta efficienza energetica di rifiuti da biomassa di origine agricola e forestale del settore a livello territoriale.

Tools and facilities

Il laboratorio è attrezzato per sperimentare la gestione della produzione di energia elettrica e termica. È organizzato in due diverse aree di lavoro: la prima è dedicata alla generazione elettrica e all’analisi della combustione, la seconda dedicata alla produzione di energia termica e alle modalità di stoccaggio della stessa.

La CASA SOSTENIBILE si pone come strumento per l'avanzamento della ricerca nell'ambito degli "Edifici intelligenti" (Smart Building) e perciò come un laboratorio vivente a tutto tondo. Ha una superficie interna di circa 32 metri quadrati ed è dotata di sistema energetico integrato solare-biomassa. Il laboratorio è orientato a testare, anche congiuntamente, tecnologie energetiche e ICT innovative in un ambiente reale.