You are here

Simulazione & Modellazione

Events

Il progetto MaDEleNA, finanziato dalla Provincia Autonoma di Trento (PAT), mira a sviluppare sistemi elettronici neuro-bio ispirati basati su elementi che imitano la funzione dei sistemi nervosi naturali e del cervello. Gli obiettivi del rpogetto combinano la ricerca dei materiali, nuovi concetti dei sistemi hardware attraverso l'impiego delle tecnologie allo stato dell'arte, integrando le competenze dei partner locali scientifici e delle aziende nazionali.

ARES organizza un seminario intitolato “Energy planning and the transition to renewable energy systems” con la partecipazione di Poul Alberg Østergaard, Professore in pianificazione enrgetica dell'Università di Aalborg (Danimarca)

Convegno finale del progetto GEOTERM promosso da ARES che presenta i risultati dell'attività di ricerca in merito a metodi e strumenti di analisi e monitoraggio per la caratterizzazione del sottosuolo e la progettazione di impianti di geoscambio in territorio alpino.

Fondata nel 1983, la Società Europea di Ricerca nei Materiali (E-MRS) ha ora più di 3.200 membri provenienti da industria, governo, accademia e dalla ricerca che si incontrano regolarmente per discutere i recenti sviluppi tecnologici dei materiali funzionali. ARES partecipa all'evento con il ricercatore Alessio Paris, presentando i risultati conseguiti nel progetto Madelena.

Presentazione dei risultati del caso studio per una nuova strategia energetica per la Val di Non, frutto della collaborazione tra l’unità ARES di FBK, l’Università degli Studi di Torino e la Comunità della Val di Non.

Luigi Crema è stato invitato a presentare i recenti risultati delle attività di ricerca del gruppo ARES alla conferenza internazionale di Dresda dal titolo "Energy in future".

ARES partecipa alla conferenza internazionale SolarPACES 2015 con il poster intitolato "Numerical Analysis of Radiation Propagation in Innovative Volumetric Receivers Based on Selective Laser Melting Techniques".

Sustainable Places 2015 è un evento annuale incentrato sull'efficienza energetica a livello di costruzione, distretto e città.

Main activities

Un edificio intelligente è un nuovo modo di costruire e gestire le nostre case, al fine di renderle più efficienti e sostenibili, integrando le fonti energetiche rinnovabili disponibili a livello locale, in modo affidabile e sicuro. Diventa di fondamentale importanza affrontare il settore della riqualificazione degli edifici migliorandone i profili ambientali e di sostenibilità, ma allo stesso tempo è importante la promozione di nuovi modelli di interazione e la creazione di consapevolezza nelle nostre comunità inmerito alle buone pratiche per il risparmio energetico. In collaborazione con le famiglie, le scuole, le aziende, i governi e le organizzazioni no-profit le attività di ricerca potranno contribuire a creare delle "comunità intelligenti" in grado di educare ogni cittadino ad un uso consapevole dell'energia, riducendo la bolletta energetica e contribuendo così a migliorare l'ambiente in cui oggi viviamo.

L'attività di ricerca nel campo delle tecnologie dell'idrogeno riguarda la produzione e l'utilizzo dell'idrogeno per diverse applicazioni fisse, mobili o portatili. Nel settore dell'energia, l'idrogeno è un mezzo ideale per applicazioni di accumulo di energia.Diverse soluzioni, infatti, sono "carbon neutral" e possono rivestire un ruolo importante nelle modalità future di approvigionamento e immagazinamento dell'energia in sostituzione delle soluzioni oggi basate su combustibili fossili, aprendo così ad un nuovo mercato dell'energia nel rispetto dell'ambiente e del clima per sostenere la necessaria transizione verso una società veramente sostenibile.

Il solare a concentrazione (CSP) è una tecnologia che produce elettricità concentrando la luce solare su una piccola area. Uno dei principali vantaggi degli impianti CSP è la generazione di energia con forte riduzione delle emissioni di biossido di carbonio (CO2) date dal mancato impiego di combustibili fossili, specialmente durante i picchi di domanda della rete elettrica. In questo modo, la tecnologia CSP può potenzialmente sostituire l'uso di impianti a combustibile fossile che emettono i gas a effetto serra e che causano il cambiamento climatico, contribuendo alla sostenibilità ambientale del nostro pianeta. Al giorno d'oggi, gli sforzi di ricerca su larga scala vanno nella direzione di migliorare le prestazioni della tecnologia CSP, al fine di ridurre i costi di sviluppo tecnologico e di favorire una penetrazione di questa tecnologia nel mercato globale, rendendola redditizia e compatibile quale fonte alternativa di energia pulita.

News

E’ online la mappa geotermica del Trentino. Il lavoro, presentato ieri durante un convegno tecnico alla Fondazione Bruno Kessler (FBK) di Trento, è frutto del progetto GEOTERM ed è ora consultabile in modalità WebGIS

ARES partecipa alla prima conferenza internazionale EERA con il lavoro di ricerca intitolato "Schemes of integration in thermal application and power cycle for small scale concentrated solar systems".

ARES partecipa a EuroSun 2016 presentendo i risultati della ricerca scientifica si sistemi solari termodinamici per aree rurali.

Un nuovo articolo scientifico di Alessio Paris pubblicato su "Journal of Physical Chemistry C"

I ricercatori FBK Simone Taioli , Alessio Paris e Lucia Calliari hanno pubblicato sul libro Graphene Science Handbook i risultati dell'attività di ricerca in un capitolo intitolato "Characterization of Pristine and Functionalized Graphene on Metal Surfaces by Electron Spectroscopy"

ARES ha partecipato ad un meeting di due giorni del progetto BRICKER tenutosi a Siviglia (Spagna) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

Michal Otyepka illustrerà i successi nel campo della funzionalizzazione del grafene.

ARES partecipa all'assemblea generale di due giorni del progetto STAGE STE a Friburgo (Germania) per presentare i principali progressi tecnici svolti nelle varie aree tematiche in cui ARES è coinvolta e pianificate le attività future.

ARES ha partecipato ad un meeting di tre giorni del progetto BRICKER tenutosi a Liegi (Belgio) per discutere lo stato di avanzamento del progetto e per pianificare le attività future.

I risultati del progetto EDEN presentati in dettaglio all'evento finale del progetto BOR4STORE.

ARES ha organizzato l'evento finale del progetto EDEN

ARES ha partecipato alla conferenza Genetic and Evolutionary Computation Conference (GECCO 2015) presentando il lavoro intitolato "Improving Robustness of Stopping Multi-objective Evolutionary Algorithms by Simultaneously Monitoring Objective and Decision Space"

L'attività di ARES presentata nella 3a Newsletter del progetto BRICKER

L'editore scientifico ELSEVIER ha recentemente rilasciato i dati di accesso di alcune pubblicazioni ARES per l'anno 2014.

ARES ha partecipato all'incontro per la verifica dello stato di avanzamento del progetto MADELENA presentando i risultati dell'attività di simulazione dei sistemi memristive.

Per le prossime due settimane, un ricercatore dell'unità ARES svolgerà attività di ricerca congiunta presso il centro IMDEA Energy Center. Innovativi ricevitori volumetrici per applicazioni ad alta temperatura, progettati e realizzati in FBK, saranno testati nei laboratori per lo studio dell'irraggiamento ad elevato flusso  KIRAN-42) messi a disposizione da IMDEA.

Intervista al responsabile dell'unità ARES, Luigi Crema, in merito alle strategie per diffondere la tecnologia basata su sistemi solari a concentrazione.

Welcome to this second issue of the BRICKER project newsletter

Projects

L'obiettivo del progetto è quello di contribuire alla creazione di città intelligenti - smart city - promuovendo la produzione e consumo di energia nel rispetto dei principi di sostenibilità ed equità. Attraverso le tecnologie ICT, CIVIS intende sensibilizzare maggiormente le comunità locali al fine di ottenere un impatto significativo in termini ambientali (riduzione emissioni di CO2) e per contribuire a nuove forme di innovazione sociale.

Il progetto ha l'obiettivo di sviluppare soluzioni energetiche che permettono di ridurre di almeno il 50% il consumo di energia negli edifici non residenziali di proprietà pubblica. Il consorzio, composto da PMI tecnologiche, organismi di ricerca, imprese edili, enti pubblici e un'agenzia per la comunicazione, intende fornire soluzioni di retrofitting innovative e replicabili su larga scala che saranno testate a livelllo dimostrativo in tre contesti reali (Belgio, Spagna e Turchia) durante il progetto.

Il progetto GEOTERM si propone di valutare l'idoneità e le potenzialità del territorio della Provincia Autonoma di Trento ad ospitare diffusamente impianti di scambio termico con il sottosuolo accoppiati a pompa di calore per la climatizzazione (sistemi di geoscambio), promuovendo lo sviluppo responsabile e sostenibile di questa tecnologia e contribuire agli obiettivi del programma H2020.

MaDelENA è un progetto che propone lo studio dei dispositivi memristore, sia inorganici sia organici, con l'obiettivo di sviluppare sistemi elettronici neuro-bio-ispirati basati su elementi che mimano la funzione dei componenti del sistema nervoso.

HPCforPP è un progetto di ricerca promosso dal consorzio CINECA per lo studio delle proprietà ottiche dei cristalli fotonici e delle strutture plasmoniche attraverso sistemi ad elevata capacità computazionale.

CEEM mira a sostenere le tecnologie ecocompatibili nella produzione industriale delle regioni dell'Europa centrale, offrendo alle PMI dei metodi operativi, delle buone pratiche e uno strumento informatico per auto-valutare la loro performance a livello nazionale e internazionale nel settore in cui operano. Il progetto mira a mettere in luce come un miglioramento delle performance sull'impatto ambientale si possa tradurre in un miglioramento del proprio business che deriva da vantaggi economici di produzione e di consumo più ecologici.

Il progetto intende sviluppare una soluzione completa per l'accumulo di energia, basata su un sistema per stoccaggio di idrogeno allo stato solido, da impiegare in tempo reale in soluzioni ad isola o nelle reti di fornitura di energia elettrica distribuite al fine di integrare al meglio e mitigare gli effetti intermittenti delle fonti energetiche rinnovabili con la locale domanda di energia.

CMagnetico è un progetto finalizzato allo sviluppo di un'interfaccia facile da usare e relativo software per il calcolo del campo di induzione magnetica prodotto da linee di trasmissione di potenza elettrica.

Il progetto DIGESPO mira a costruire un sistema modulare di micro cogenerazione (m-CHP) basata su tecnologia solare a concentrazione (CSP) combinata con un motore di Stirling. Questa tecnologia scalabile potrà essere opportunamente dimensionata per realizzare unità m-CHP e fornire energia elettrica, riscaldamento e raffreddamento ad abitazioni domestiche e piccoli edifici commerciali, industriali e/o pubblici.